Archivi tag: poesia erotica

lucciola-della-ribalta

Lasciami leccare

Ricordo quel giorno, ormai invecchiato
per noi, di mattino soleggiato
Ricordo le anche femminee, striate
di luce dorata

Mi hai leccato allora il sudore
profumato di sogni,
con la tua lingua nuda
ti sei disteso
dardeggiando assetato
delle mie fessure

Sino al fremere rigoglioso
del fiore che sboccia.

Annunci
Andrè-Brito

Estasi notturna

Vorrei strisciare
ogni notte
tra le pieghe del tuo corpo.

Come mi piaci, come sei gaia,
di bontà profumata.

Verrò, rapace di artigli affilati
per castigare la tua bellezza,
per aprire ogni tua ferita,
per maledire la tua bocca.

Perdona, cara amica,
l’amore che ti offro.